Sciroppo di liquirizia fatto in casa: un rimedio in più contro la tosse.

Quando la tosse secca si trasforma in grassa, quindi produttiva, la liquirizia può rivelarsi un valido rimedio casalingo.
I suoi principi attivi, infatti, esercitano proprietà espettoranti e mucolitiche.
Vediamo adesso come preparare in casa uno sciroppo alla liquirizia.

Preparazione:

1) Riunire la liquirizia pura in un frullatore potente e mixare fino ad ottenere una polvere impalpabile.

2) Versare l’acqua in un pentolino e portare a bollore. Versare lo zucchero di canna integrale e mescolare fino a completo scioglimento. Unire dunque la polvere di liquirizia pura e continuare a mescolare per 2-3 minuti, avendo cura di non far fuoriuscire il liquido dal pentolino.

3) Se necessario, filtrare lo sciroppo attraverso un colino.

4) Versare lo sciroppo di liquirizia in bottigliette oppure in vasi di vetro con tappo a vite e conservare in frigo per 2 mesi.

Per una conservazione più lunga:
Lo sciroppo di liquirizia può essere conservato più a lungo, fino ad un anno.
In questo caso, sterilizza i vasetti con i rispettivi tappi a vite facendoli bollire in acqua per almeno 20 minuti. Successivamente, rimuovi i barattoli dall’acqua, lasciali asciugare, versa lo sciroppo bollente nei recipienti, chiudi con tappo a vite e lascia raffreddare fino a sottovuoto avvenuto.

Leggi anche:
Quando a tosse è di natura allergica. Consigli utili per prevenirla.

Ricorda di evitare quei fattori che danno origine o che favoriscono l’insorgenza dell’attacco allergico.