Conoscere le cause della tosse e agire in maniera mirata permette di scegliere il rimedio più adatto.

La tosse secca

La tosse secca, chiamata anche “improduttiva”, perché non è accompagnata dalla produzione di catarro, può essere causata da diversi fattori (allergia, raffreddore, infezioni di gola o bronchi, infiammazione della laringe) e nel giro di qualche giorno può evolversi in tosse grassa.

La tosse grassa

La tosse grassa è chiamata anche tosse “produttiva” per la presenza del catarro; così l’apparato respiratorio si ripulisce da tutte le sostanze estranee. In caso di infiammazione, la secrezione è molto abbondante, per cui l’espulsione non può avvenire gradatamente: è la tosse, allora, a svolgere questo lavoro di “pulizia”, accelerando la sua eliminazione. Una volta espulso il catarro, la tosse cessa. Ecco perché non va ostacolata una tosse grassa: è benefica anche se a volte il suo suono cavernoso può far preoccupare.

Quali sono i sintomi della tosse secca?

  • dolore toracico
  • difficoltà respiratoria
  • difficoltà nel deglutire, irritazione e pizzicore alla gola
  • naso gocciolante
  • mal di gola e raucedine
  • stanchezza e spossatezza
  • febbre, malessere e dolori articolari

I sedativi della tosse

I sedativi della tosse agiscono reprimendo lo stimolo a tossire e sono indicati per calmare la tosse secca, stizzosa e comunque non produttiva. I farmaci antitosse sono classificati in base al loro meccanismo d’azione:

  • centrale
  • periferico

I sedativi della tosse sono farmaci che inibiscono alcuni specifici recettori situati sull’albero respiratorio: non ricevendo segnali, il cervello non fa partire lo stimolo della tosse.

L’impulso a tossire proviene, infatti, da un’area specifica del cervello, il cosiddetto centro della tosse, che si attiva come risposta agli stimoli che provengono dalla trachea e dai bronchi quando sono irritati o infiammati.
I sedativi centrali alleviano la tosse bloccando l’attività di questo centro cerebrale: vanno usati soltanto in assenza di catarro.

Quando rivolgersi al medico

La tosse secca di per sé non è una malattia bensì un sintomo. È importante agire subito e placarla con un sedativo.
È opportuno rivolgersi al proprio medico curante nel caso in cui la tosse è accompagnata ad altri sintomi o se si prolunga per 8-10 giorni, mentre altri sintomi eventualmente associati scompaiono.